PEPS sorridente

 

 

Ciccio, Marco e PEPS in Aereoporto

Peps in México, dall’economia all’amicizia, con Ch’ulel!

Stati Uniti Messicani, 18-26 gennaio 2014

 

Il 5 luglio 2013 in un ostello di Madrid, cessava di tenere vita il corpo del giovane grassanese Giuseppe Porsia (Peps o Beps per gli amici) un giovane genio sempre sorridente. Laureato in ingegneria informatica presso l’Università “La Sapienza” di Roma, era stato presidente internazionale di BEST, il “Board of European Students of Technology” un’associazione studentesca no profit e apolitica, che promuove attività didattiche su scala europea attraverso l’organizzazione di eventi, competizioni d’ingegno e scambi culturali, preparando gli studenti universitari a vivere e lavorare in ambito internazionale. A livello locale di BEST Roma era stato Presidente nel 2005 e Responsabile eventi nel 2006.

La sua improvvisa scomparsa crea un incredibile vuoto per i genitori di cui era il figlio unico e per la sua grandissima comunità di amici, sparsa in varie parti del mondo. Vuoto che per cercare di colmare, i parenti con alcuni degli amici di Grassano ed universitari di un’altra associazione ESN Italia (Erasmus Student Network della quale Peps era stato membro del Board come Resposabile Locale e responsabile feste di ESN Roma ASE) decidono di mantenere viva la sua memoria e di provare a continuare i suoi vari progetti attraverso la creazione dell’associazione Syskrack Giuseppe Porsia.

Peps, era per moltissimi il fantastico amico a Roma, mai avrei pensato che il nostro ultimo incontro sarebbe stato durante il “Coscienza Collettiva Turr Europa 2010”, quando con il pittore maya-mam Osbaldo Garcia avendo perso il volo da Parigi per Pisa a causa di una manifestazione, siamo saliti su quello per Roma, trovando a notte fonda la sua classica abbondante ospitalità. Nella foto vediamo come Peps ci abbia offerto il suo letto ed abbia dormito sotto la finestra!

 Ultima volta con Peps

La Cultura Maya contemporanea è stata fondamentale nel dare un’altra intepretazione alla morte: la fine di un ciclo ed il passaggio a quello successivo, da presenza fisica a spirituale; trasformazione che nella lingua maya-tzeltal si definisce con la parola Ch’ulel, pero riduttivamente tradotta alle lingue occidentali solamente come anima. Ch’ulel è invece l’insieme di un concetto ben più complesso: coscienza, vita e morte, energia, spiritualità, complementarietà con gli animali e la natura. Ch’ulel è praticamente il proprio Dio interno, che tutti abbiamo, ma addormentato, sottovalutato e schiacciato dal monopolio spirituale delle istituzioni religiose. Urge svegliarlo per entrare direttamente in contatto con la nostra spiritualità, senza intermediari religiosi.

Malcom X lo aveta detto chiaramente: “Se non siamo prevenuti ai mezzi di comunicazione, ameremo i nostri oppressori ed odieremo gli oppressi!” Odiamo infatti i poveri, gli immigrati, chi si ribella e non si sottomette al sistema, mentre rispettiamo le istituzioni statali e religiose, uniche intermediarie autoreferenziate che ci hanno rubato l’enorme potere di controllare la parte spirituale della nostra vita; non siamo i suoi fedeli ma bensì i suoi sudditi/schiavi, attori ignari del loro film!

Beps lo aveva capito e nel suo account di facebook “Elindio empanado” così lo aveva sintetizzato: Secondo me l’umanità ha completamente perso il senso della realtà, perchè la realtà esiste al di fuori dell’uomo, non ha nulla a che fare con società, nazioni, popoli, capitali, lavoro… è tutto un nostro film. La realtà è scienza e natura ovvero vita, materia ed energia ed è questo quello in cui credo. Fuck tutto il resto”

Beps en verde

Questo testamento ideologico, l’ospitalità, il senso dell’amicizia, l’allegria e progetti a beneficio della comunità (valori che Peps aveva imparato nella sua tipica famiglia contadina e montanara) ci possono dare un’idea del come alla sua morte fisica, sia esplosa in tutto il mondo la sua Energia Spirituale, facendolo rinascere dentro tanti di noi, Peps c’è, il suo Ch’ulel non finirà mai.

Con questa sua presenza spirituale è nata l’associazione Syskrack nelle quale apportiamo quello che sappiamo e ci piace fare, nel mio caso viaggiare ed organizzare. Ai progetti tecnologici come la stampante tri-dimensionale che già aveva creato nel suo laboratorio di Grassano (Matera), c’era anche il viaggio nell’affascinante, magico e rivoluzionario Messico dove da vari anni vivo.

Con l’acquisto del biglietto aereo dal 18 al 26 gennaio 2014 da parte del carissimo amico Francesco Cappellano (per gli amici e su facebook “Ciccio Reggio”) il sogno diventa una realtà: “Viajando en México con Peps, mural y más eventos en su memoria”, in pieno stile ESN, unendo utile al dilettevole. Mossi per ricordare il nostro grande amico Giuseppe Porsia, siamo convinti che il valore dell’amicizia debba tornare alla base della società ossia “from economic to Friendship” come diceva il grande Ivan Illich o per usare una frase di Eduardo Galeano: “Basta confondere il prezzo con il valore e prendere la comunione sugli altari della cultura dominante che trasforma Paesi e persone in merce!”.

Promuovere la memoria di Peps con il suo stile di vita di collaborare e non competere, mettendo in condivisione le proprie capacità, è diventa così una missione! Alla quale si unisce il pittore maya del pueblo tzeltal Antún Kojtom che aveva conosciuto Peps nel novembre 2008 nella tappa romana del progetto Bonbajel Turr Italia-Europa 2008-09, facendoci conoscere anche la versione orale della storia di queste popolazioni native, non solamente la recente versione ufficiale scritta da stranieri, agenti della CIA ed università occidentali. Versione ufficiale maya attuale, che nel museo di antropologia a Città del Messico, dice di essersi “sbagliata” quando, fino alla prima parte del XX secolo, affermava che i maya erano considerati un popolo pacifico…

Missione realizzata in collaborazione con i collettivi artistici “Grafica Maya”del Chiapas, TAGA e ASARO di Oaxaca; ESN Alumni Italia; Bellunesi nel mondo; Consorzio Dolomiti Prealpi di Feltre; Libre Café di San Cristobal de Las Casas, Xook Mayab di Città del Messico, Festival cultural Messico-Italia “Mahahual Cruzando Fronteras”; la biblioteca comunitaria e l’agente municipale di Mazunte; gli amici del barrio Cuxtitali di San Cristobal de Las Casas; le monete comunitarie Faoro, Tipaki e gli Sbeps, con la grafica di Valentina di Zu video di Teramo, “coniata” proprio per i 30 anni della nascita di Peps (24 gennaio 1984) 30 sbeps, del valore di 30 euro di sconto in Europa, 30 dollari negli Stati Uniti e 30 pesos messicanos negli Stati Uniti Messicani.

Mural per Peps in Cuxtitali

Il viaggio-missione:
Viajando en México con Peps, mural y más eventos en su memoria.

Con la fondamentale partecipazione di Ciccio Reggio ne esce una settimana super intensa, della quale ben 4 notti passate nell’autobus nei quasi 3 mila km di strade messicane…, visitando Città del Messico, i siti archeologici delle piramidi di Teotihuacan e Monte Alban, Oaxaca, la spiaggia di Mazunte e San Cristobal de Las Casas in Chiapas.

Alle classiche visite turistiche abbiamo cronologicamente alternato incontri ed eventi con:

- Joseline Vega incaricata della cooperazione accademica e culturale di EMA Latinoamérica) e Nayali Hernandez anche lei dell’associazione universitaria Erasmus Mundus America,

- Roberto Campus, guida di Teotihuacan e responsabile del turismo comunitario di Tecelihqui membro del RITA (Rete Indigena di Turismo in Messico) recentemente scelto come representante all’ONU per la questione indigena del prossimo settembre.

- Abraham Leon, Adrian Aguirre e altri integranti del collettivo artistico TAGA (Taller Grafica Actual) nel centro della città di Oaxaca, dove il maestro Antun ha realizzato una coedizione di incisioni

- Radio Plantón di Oaxaca che ci ha intervistati nell’edificio della sezione 22 dela CNTE (Coordinadora Nacional de Trabajadores de la Educación).

- Cecilia Mingüer, directora del MACO (Museo de Arte Contemporaneo de Oaxaca) che ci anche fatto da guida nella magnifica esposizione “Firmamento” di James hd Brown.

- Cesar Chavez del collettivo artistico ASARO (ASamblea de Artistas Revolucionarios de Oaxaca) per una rapida visita della loro galleria-laboratorio.

- Daniela Whaley della bibblioteca comunitaria di Mazunte, in collaborazione con la residenza turistica “Tierra Verde Balamyujuc” nel magico ambiente del bosco di Punta Cometa, abbiamo realizzato un super serata. Ciccio ha presentato e parlando di Beps ed i suoi progetti, il maestro Antun Kojtom ha dato la conferenza sul “Ch’ulel, le forme della spiritualità maya dei tzeltal del Chiapas” ed io la riflessione sul sistema monetario internazionale per una rapida creazione e accettazione di altri accordi sul denaro, come il denaro comunitario, le ore della banca del tempo o altri prodotti con una delle classiche funzioni del denaro: unità di valore, mezzo di scambio, forma di pagamento e deposito. Serata conclusa con la proiezione del documentario “Lucio Urtubia”, la storia vera di un muratore anarquista che da solo è riuscito a mettere in enorme difficoltà il criminale sistema bancario internazionale, salvato dalla cosidetta “giustizia” che ha difeso le banche e non il popolo. Le leggi sono infatti scritte dallo stesso sistema religioso-bancario che ne controlla anche la sua applicazione, ossia assassini e criminali legalizzati che noi lasciamo ci guidino!

- documentario “Lucio Urtubia” replicato a San Cristobal de Las Casas nello spazio alternativo del “Libre Cafè” del milanese Marco Loby ma questa volta con scarsa partecipazione di pubblico….

- realizzazione di un quadro in memoria di Peps e di un mural collettivo con il collettivo Grafica Maya ed altri artisti volontari, nella parete della piazza principale del quartiere di Cuxtitali di San Cristobal de Las Casas, dove circula il Taquin, la loro moneta comunitaria.

Missione conclusa dopo il viaggio di ritorno a Città del Messico di oltre 13 ore, con la rapida visita del mio primo figlio Yuian Angel, con la compagna Adriana Osorio Avilez, maestra artigiana, disegnatrice ed architetta, esperta in tinte naturali e tessile.

E’ stato un super onore e piacere realizzare questo atto di fede: Noi crediamo in Te, Giuseppe Porsia! E condividiamo appieno questa tua frase:“Riaccendete la vostra naturale Curiosità! Aprite internet! Cercate! Scavate! Coinvolgete chi vi sta vicino e non ne ha la possibilità! Viaggiate, il mondo è incredibile! Indagate !”

BANNER

 

Vi aspetto in Messicooooo

VIVA PEPSSSSSS

 

Saluti

Marco Turra Faoro +521 777 3001139 in Messico

turrismo@gmail.comesnmexico@gmail.com -  www.turrismo.it

 

Oaxaca (Oaxaca, Messico) 20 giugno 2014,  214 giorni di YuianAngel

 

Articoli e web

- english: ERAMUS MUNDUS http://www.em-a.eu/en/home/newsdetail-ema-members-report/ema-la-in-collaboration-with-erasmus-italia-promotes-viajando-en-mexico-con-peps-mural-y-mas-eve.html

- español: RELATORIA http://graficamaya.org/viajando-en-mexico-con-peps-mural-y-mas-eventos-en-su-memoria/

- español: PROYECTO http://graficamaya.org/mural-en-memoria-del-joven-amigo-peps-mexico/

 

- italiano: SYSKRACK Associazione Giuseppe Porsia http://syskrack.org/

 

Ch’ulelll